Non molti sanno che nella California dei primi anni 40, dopo Pearl Harbor, migliaia di giapponesi residenti furono rastrellati ed internati in campi per la paura americana di rivolte interne e spionaggio; il piu famosi di questi era Manzanar.

Manzanar è il sito più noto dei dieci campi di concentramento negli Usa dove più di 110000 giapponese americani sono stati imprigionati durante la Seconda Guerra Mondiale. Situato ai piedi della Sierra Nevada, in California ad Owens Valley tra le città  di Lone Pine a sud e Indipendenza a nord si trova a circa 230 miglia (370,1 km) a nord-est di Los Angeles. Manzanar (che significa “frutteto di mele” in spagnolo), fù individuato dal National Park Service degli Stati Uniti come campo di internamento ed è oggi il meglio conservato e per questo divenuto il “Manzanar National Historic Site”. Dopo il 7 dicembre 1941, attacco di Pearl Harbor, il governo degli Stati Uniti iniziò rapidamente la soluzione del “problema giapponese” spostando i nativi giapponesi su suolo americano sulla West Coast degli Stati Uniti, e nelle ore serali di quello stesso giorno, il Federal Bureau Investigation (FBI) arrestò e selezionò il nemico straniero dentro gli Usa , compresi i 2192 che erano di discendenza giapponese. Il 19 febbraio 1942, il Presidente Franklin D. Roosevelt firmò l’Executive Order 9066, che autorizzava il Segretario di Guerra nel designare i comandanti militari a trovare settori militari e di internare qualsiasi o tutte le persone giapponesi presenti in tali aree. L’ordine anche autorizzò la costruzione di quello che si sarebbero in seguito chiamati “centri di trasferimento” War Relocation Authority (WRA) la nuova casa di coloro che dovevano essere esclusi dalla comunità  americana . Con tal fine portarono al trasferimento forzato oltre 120.000 giapponese americani, due terzi dei quali erano nativi cittadini americani. Al resto fù inoltre subito impedito di diventare cittadini sotto diritto federale. Oltre 110.000 furono imprigionati nei dieci campi di concentramento. Manzanar è stato il primo dei dieci campi di concentramento ad essere realizzato. Inizialmente, si trattava di un centro di accoglienza temporaneo, conosciuta come ricezione c/o Owens Valley Center dal 21 Marzo 1942, al 31 maggio 1942. La ricezione da Owens Valley Center fu poi trasferita al WRA il 1 giugno 1942, e divenne ufficialmente il “Manzanar War Relocation Center”. I primi prigionieri giapponesi americani che sono arrivati a Manzanar sono stati volontari che hanno aiutato a costruire il campo. Fino a metà  aprile gli americani -giapponesi arrivarono fino a 1000 al giorno,ma a luglio la popolazione del campo quasi toccò le 10.000 unità . Oltre il 90% dei detenuti provenivano dalla zona di Los Angeles, il resto era proveniente da Stockton, California e Bainbridge Island, Washington. Manzanar raggiunse 10046 prigionieri al suo picco, ed furono imprigionate ed internate un totale di 11070 persone (donne,uomini, bambini ed anziani).(fonte wiki)

Via Flickr, la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti ha rilasciato 30000 foto pubbliche. Le foto del campo iniziano qui su questa immagine di alcune persone che lavorano in un campo di sedani.I giapponesi organizzarono il campo inizialmente con ogni tipo di attività  dal baseball, ai dojo di arti marziali, dal barbiere fino al giardino giapponese.Queste foto sono veramente interessanti.Di seguito anche il video.