Kadomatsu, il simbolo giapponese che annuncia il capodanno

Kadomatsu, il simbolo giapponese che annuncia il capodanno

Kadomatsu, il simbolo giapponese che annuncia il capodanno

Mentre terminano le feste di Natale, basta passeggiare in diverse strade giapponesi per cominciare ad assaporare lo spirito tradizionale del capodanno giapponese.L’indubbio protagonista dell’annuncio è la meravigliosa decorazione del Kadomatsu.

Kadomatsu (門松  “Cancello di pino”) è una decorazione tradizionale giapponese del nuovo anno messo a coppie di fronte alle abitazioni si suppone per accogliere gli spiriti ancestrali o kami del raccolto.  Essi sono posti dopo Natale fino al 7 gennaio (o 15 gennaio durante il periodo Edo) e sono considerati alloggi temporanei per i kami. Tipi di Kadomatsu possono variare a seconda della regione, ma sono in genere costituiti da pini, bambù e, talvolta, rametti di albero ume che rappresentano la longevità, la prosperità e la costanza, rispettivamente. Dopo il 15 gennaio (o in molti casi, il 19) il Kadomatsu viene bruciato per placare  e li rilasciare in pace i kami. La parte centrale del Kadomatsu è formata da tre germogli di bambù di grandi dimensioni, anche se Kadomatsu plastica sono sempre piu frequenti. Simile a tradizioni diverse di ikebana (composizione floreale giapponese), i germogli sono fissati a diverse altezze e rappresentano il cielo, l’umanità e la terra; con il cielo ad essere il più alto e la terra il più basso.  Oltre il legame spirituale con tutti gli elementi del Kadomatsu, di fatto è legato con una stuoia di paglia e di fresca corda di paglia intrecciata.I Kadomatsu sono collocati a coppie su entrambi i lati del cancello, in rappresentanza maschile e femminile della natura dei kami.

Se l’albero di natale rappresenta la cultura tradizionale dello spirito del natale, per i giapponesi il kadomatsu rappresenta quello fondamentale dello spirito del capodanno.

Lascia un commento

*

*